sabato 29 luglio 2017

UNA DIETA DEL CAVOLO

















Sì la dieta del cavolo. Un giorno spunta un collega, del reparto food and beverage appunto, che ascoltando la mia delusione per il fatto che non riesco a fare una dieta che sia una, mi consiglia di cominciare una settimana con la "cabbage soup diet". Siccome lo sconforto era tanto e i chili da perdere pure, aspetto l'ultima settimana di luglio: per una strana congiunzione astrale i figli sono entrambi via al campo dei lupetti e il mio capo assente. Così non devo riempire la casa di cose che piacciono a loro, ma che per me sarebbero una continua tentazione e posso permettermi momenti di vuoto pneumatico al lavoro causati dalla mancanza di carboidrati. Ragazzi la dieta del cavolo funziona. Per forza. Le calorie ingerite sono poche ma a furia di rimpinzarsi di zuppa la fame non c'è e ve lo dice una che ha sempre una grandissima fame. Certo ora che la settimana è finita e che ho perso tanto (tanto, non dico quanto perché ognuno poi perde quello che deve) devo resettare la mia mente su una dieta normale, cercando di mantenere e di perdere ancora, fino al raggiungimento del peso che mi sono prefissata. Che lavoro duro, speriamo sia la volta buona! Incoraggiatemi!!

Nessun commento:

Posta un commento