venerdì 21 settembre 2012

CENA DEL NONO

Nono anniversario di matrimonio, mi sono presa una bella giornata libera e messa in cucina con impegno, ecco qui i risultati. Il menù è un misto di esperienze, di luoghi, di persone, ne vado fiera!

PANE CALABROLIGURE

Qui l'ispirazione deriva da una grande signora calabrese, che mi ha insegnato che la 'nduja si può addomesticare per noi nordici, ottenendo una roba da urlo...quindi prendete un buon pane alle olive taggiasche, lo tagliate a fette e lo spalmate con una pasta composta da mascarpone e 'nduja, le proporzioni le fate voi a seconda della vostra resistenza al piccante. E'una porcata, ma di quelle che danno grandissima soddisfazione!

TAGLIATELLE ALL'AGLIANICO CON PINOLI SALVIA E PECORINO (ricetta poco rivisitata del blog i sapori dei sassi, http://blog.saporideisassi.it/2012/09/tagliatelle-allaglianico-con-cacioricotta-e-pinoli/)

PER LE TAGLIATELLE
400 gr farina di grano duro
1 uovo
130ml di Aglianico (io ho usato Aglianico del Vulture Re Manfredi del 2010, comunque ci vuole un Aglianico di buona struttura)
acqua qb

PER IL CONDIMENTO
una manciata di pinoli
una noce di burro
salvia fresca
pecorino sardo stagionato (io ho usato Jaga e Murru, ma andrebbe bene anche un buon cacioricotta, vedete voi)

Mettete la farina a fontana sulla spianatoia e al centro rompete l'uovo. Con la forchetta cominciate ad incorporare farina all'uovo ed aggiungete pian piano il vino (e l'acqua se serve) fino ad ottenere un impasto compatto, fatelo riposare dentro un canovaccio infarinato per 1/2 ora. Prendete l'Imperia con il pezzo per fare le tagliatelle, fate una sfoglia spessa, formate le tagliatelle e mettetele in un contenitore infarinandole e dividendole per bene. Io poi le ho congelate fino a sera e cotte in acqua bollente salata per 5 minuti.
Per il condimento, tostate i pinoli in una padella per qualche istante, aggiungete la noce di burro e 2 cucchiaiate dell'acqua della pasta. A cottura ultimata versate le tagliatelle scolate nella padella, fatele insaporire con le foglioline di salvia e servitele con una generosa grattata di pecorino. 

TORRETTE DI MELANZANE, CAPONATA E FIORDILATTE SU SALSA DI PEPERONE E MANDORLE

2 melanzane violette non troppo grandi
1 e 1/2 peperoni rossi
4 pomodori perini piccoli
1 cipolla bionda
una manciata di mandorle
1 carota
1 gambo di sedano
1 spicchio d'aglio
1 mozzarella firodilatte ben scolata
olio EVO
sale
origano

Tagliate una delle melanzane a fette spesse 1 cm e lavate bene uno dei peperoni. Mettete su una teglia con carta da forno le fette di melanzana ed il peperone per circa 1/2 ora a 180° ventilato. Nel frattempo tagliate a cubetti il resto delel verdure (pomodori esclusi), tagliate a metà lo spicchio d'aglio e con 3 cucchiai di olio d'oliva fate cuocere il tutto per 20 minuti circa, salando e ottenendo una caponatina che insaporirete con l'origano e con una dadolata di pomodoro fresco. Prendete il peperone nel forno, spellatelo e con il mixer frullatelo con le mandorle, un po' di sale e poco olio, mettete da parte. Tagliate la mozzarella a fette e con dei coppapasta rotondi, messi su una teglia, componete ora le torrette: una fetta di melanzana al forno, un cucchiaio di caponata, una fetta di mozzarella e così via fino ad esaurimento degli ingredienti. Mettete la teglia in forno a 160° un momento, giusto il tempo di far sciogliere leggermente la mozzarella. Con un cucchiaio versate la crema di peperone e mandorle sul piatto ed appoggiate sopra la salsa la torretta togliendola delicatamente dal coppapasta.

MOUSSE DI MARRONI E CIOCCOLATO CON SALSA DI RIBES ROSSO

100 gr di crema di marroni
200 ml panna fresca
1 cestino di ribes rosso
3 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiai di rum
75 gr cioccolato fondente
2 fogli di colla di pesce

Fate scigoliere la colla di pesce in un pentolino con il rum e mescolate con la crema di marroni. Fate sciogliere il cioccolato nel microonde o a bagnomaria e una volta intiepidito mescolatelo al composto di crema di marroni. Montate bene la panna con 1 cucchiaio di zucchero a velo e mescolatela delicatamente con il composto di marroni. Versate la mousse in stampini e congelatela per almeno 4 ore.
A circa 2 ore dalla cena, frullate il ribes pulito (tenendo da parte qualche rametto per la decorazione) con poca acqua e 2 cucchiai di zucchero a velo, filtrate con un colino e mettete la salsa da parte. con un cucchiaio versate la salsa su ogni piatto e scodellate al centro la mousse congelata, decorate il piatto a piacere con il ribes, il cioccolato sciolto e la crema di marroni e rimettete i piatti in frigo per altre due ore, la consistenza così sarà perfetta.

Nessun commento:

Posta un commento